Tag Archives: Egitto

Rivoluzioni violate a Genzano

Cliccalo per allargarlo

Cliccalo per allargarlo

Ho ripreso un mio vecchio subvertising di Shepard Fairey per fare la locandina della presentazione di uno dei pochi libri decenti usciti in Italia sul processo rivoluzionario nella regione araba.

L’iconografia utilizzata, oltre al faccione coperto di un manifestante, vede la presenza di Handala scrivere Rivoluzione fino alla vittoria e la foto di una militante rivoluzionaria egiziana recentemente liberata dopo aver trascorso anni in carcere per manifestazione non autorizzata.

Insomma, i Castelli vi aspettano.

Anche su The Palestine Poster Project Archives

Good Morning Left Side!

Salva

Salva

Il fondamentalismo islamico, la Primavera Araba e la Sinistra

Manifestazione della sezione giordana dei Fratelli Musulmani (AFP/Getty Images)

Manifestazione della sezione giordana dei Fratelli Musulmani (AFP/Getty Images)

Intervista a Gilbert Achcar di Ashley Smith
Da International Socialist Review

Gilbert Achcar è professore di relazioni internazionali presso la School of Oriental and African Studies (SOAS) dell’università di Londra. È l’autore di numerosi libri tra cui “Scontro tra barbarie. Terrorismi e disordine mondiale“, “The Arabs and the Holocaust: The Arab-Israeli War of Narratives“, “Marxism, Orientalism, Cosmopolitanism” (Haymarket, 2013) e “The People Want: A Radical Exploration of the Arab Uprising” (University of California, 2013). Ha appena pubblicato “Morbid Symptoms: Relapse in the Arab Uprising” (Stanford University Press, 2016). Ashley Smith lo ha intervistato su una delle domande più importanti poste dalla Primavera Araba: la sinistra cosa ha capito del fondamentalismo islamico e come ci si relaziona? Read more

Sisial Killer

Cliccalo per allargarlo

Cliccalo per allargarlo

Il recente assassinio di un dottorando italiano al Cairo ha portato all’onore delle cronache nazionali la questione della repressione in Egitto ad opera del governo di Abdel Fattah el-Sisi.

Lungi dall’essere un caso isolato, il paese che ha visto lo scoppio di una rivoluzione nel 2011 sta vivendo una quotidianità fatta di arresti arbitrari ed uccisioni, anche di massa, direttamente o indirettamente riconducibili al governo del nuovo presidente proveniente dalle fila del quasi onnipotente apparato militare.

Pochi giorni fa era l’anniversario del massacro degli ultras del Zamalek mentre il 25 gennaio si è ricordata l’uccisione di un’attivista che, secondo i referti delle autorità, è morta perchè era troppo magra ed il suo corpo non era in grado di schermarla dai proiettili della polizia.

Sui Daily Bookmarxs trovate una (troppo) lunga bibliografia sul tema.

Questa invece è un’intervista rilasciata la settimana scorsa su Radio Onda Rossa.

Ascolta la musica responsabilmente

Cliccalo per allargarlo

Cliccalo per allargarlo

Piccola perla culturale esterofila (rubata da un meme scovato sul web) sulla più famosa cantante egiziana che la storia ricordi e le cui canzoni ancora oggi segnano la vita sentimentale di milioni di arabofoni (e non solo) in tutto il mondo.

Questa è una delle sue canzoni più famose (Le mille una notte) di cui è disponibile anche una traduzione in inglese.

Mentre questo è un remix electro ad opera degli ElectroWavez, duo palestinese di produttori di musica elettronica proveniente dai territori occupati nel 1948.

« Older Entries