Tag Archives: Fanatismo Castellano

Castelli Twin Peaks

L’anno scorso decisi di colmare un’immensa lacuna culturale e mi lanciai in un binge watching di Twin Peaks. Nel complesso la serie non mi piacque: era troppo cervellotica e intricata per quella che doveva essere una visione estiva post-prandiale, mia madre, invece, mi fece comprendere che quella storia aveva molti punti in comune con le nostre vite e che di fatto era ambientata nei Castelli Romani. Read more

Monte Cavo Mon Amour

Cliccalo per allargarlo

Tempo fa mi capitò di vedere un adesivo che sponsorizzava una delle bellezze naturali del Sol Levante, il Monte Fuji. Non ho mai visitato il Giappone ma sono quasi sicuro che l’indubbia bellezza creata dagli agenti atmosferici sulle catene montuose non sia nulla rispetto all’effetto che l’uomo può aggiungere all’opera delle intemperie. Dunque mi sono sentito obbligato a celebrare la montagna più bella dell’orografia castellana e mondiale. Read more

Antifa Conflictual Party Vol. IV

Cliccalo per allargarlo

Come quasi ogni anno ho avuto l’onere e l’onore di fare la locandina per l’unica celebrazione della resistenza che si svolge nei Castelli Romani, o almeno l’unica in cui ci si può degnare di presenziare. L’edizione 2017 del festival è ancora più interessante visto che gli sfaticatissimi “Studenti dei Castelli in mobilitazione” hanno deciso di dare un senso alla loro esistenza e di dare vita all’unico centro occupato della nostra zona, un’ex serra ribattezzata con il nome (infelicissimo) di Laboratorio Sociale Semi in Rivolta.

Stavolta abbandono la mia consueta grevitas e l’aria vintage-nostalgica per lasciare il passo alla cultura pop.

Ovviamente poiché i giovincelli non hanno una lira (l’utilizzo di questa espressione non implica nessun richiamo nostalgico alla sovranità monetaria) per pagare una tipografia sono stato obbligato a fargli anche una versione più adatta alla stampa serigrafica, mentre per il prossimo anno bisognerà tenergli un corso di attacchinaggio per impedire di vedere di nuovo i manifesti storti, incollati male e con delle orride pieghette.

Al-Masri international: come scendere dall’Alto Castello (Rocca Priora) per approdare…a Frascati.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Rivoluzioni violate a Genzano

Cliccalo per allargarlo

Cliccalo per allargarlo

Ho ripreso un mio vecchio subvertising di Shepard Fairey per fare la locandina della presentazione di uno dei pochi libri decenti usciti in Italia sul processo rivoluzionario nella regione araba.

L’iconografia utilizzata, oltre al faccione coperto di un manifestante, vede la presenza di Handala scrivere Rivoluzione fino alla vittoria e la foto di una militante rivoluzionaria egiziana recentemente liberata dopo aver trascorso anni in carcere per manifestazione non autorizzata.

Insomma, i Castelli vi aspettano.

Anche su The Palestine Poster Project Archives

Good Morning Left Side!

Salva

Salva

Di montagne verdi e bruciacadaveri

Cliccalo per allargarlo

Cliccalo per allargarlo

Rientro dalle mie divagazioni internazionali e intergalattiche per lanciarmi a bomba sulla cronaca ultralocale.

Ecco un poster sul nuovo mega-progetto di forno crematorio a Rocca Priora. Un’opera che verrà costruita in uno dei pochi comuni verdi dei Castelli Romani e che, nelle intenzioni degli amministratori locali, dovrebbe portare lavoro (du’ cristi in croce) e…turismo!

Ai Castelli lobby ben più potenti non sono riuscite a far passare il progetto di costruzione di un inceneritore, figuriamoci questo fornetto!

Forno crematorio a Rocca Priora senza bando di gara e a costi spropositati. I contrari chiedono apertura indagine

Il Comune ha approvato un progetto da oltre 3 milioni di euro che rischia di essere l’ennesima cattedrale nel deserto. I cittadini si sono rivolti alla Procura di Velletri. Nell’area interessata di recente sono state rigettate 180 richieste di condono e ci si chiede come è possibile costruirci ora. I coltivatori della zona sono preoccupati del rischio inquinamento falde acquifere

Continua sul Fatto Quotidiano

« Older Entries